COS’È IL CAFFÈ COLD BREW?

Extraordinary Cold Brew

Tutti parlano del caffè Cold Brew, in parte anche grazie alla visibilità che Starbucks a questa bevanda. Ma di cosa si tratta in realtà? In questo articolo vogliamo approfondire la tematica, sfatando anche alcuni miti che già aleggiano attorno al caffè estratto a freddo… Quindi non ti resta che continuare a leggere per scoprirlo!

Cos’è (e cosa non è) il Cold Brew

Il Cold Brew di solito viene associato al concetto di caffè freddo perché è cosi che viene commercializzato, soprattutto dalle grandi catene di caffè. In realtà è molto di più. Questo termine indica infatti il modo in cui viene preparato, con l’utilizzo appunto di sola acqua fredda.

Preparazione e consumo sono due fasi distinte che possono avere temperature a sè stanti: puoi preparare un caffè con acqua calda, raffreddarlo e consumarlo freddo con ghiaccio, ma puoi anche estrarre il caffè a freddo e aggiungere acqua calda per gustarti un’ottima tazza di caffè caldo mantenendo tutti i benefici dell’estrazione a freddo. Puoi certamente bere il Cold Brew col ghiaccio o in mille ricette di drink e cocktail, ma questo non deve essere confuso con altri tipi di caffè freddo come:

Caffè con ghiaccio o “Iced Coffee”

Come indica il nome, si tratta di un caffè raffreddato e servito con ghiaccio. Può essere preparato in vari modi ma tutti con l’ausilio di acqua calda: puoi utilizzare un caffè filtrato piuttosto che un espresso o un caffè con la moka.

Fa parte di questa categoria anche il caffè shakerato, in cui il caffè espresso viene mixato e raffreddato nello shaker con ghiaccio e zucchero fino a ottenere l’iconica e setosa crema.

Japanese Iced Coffee

Questo metodo di preparazione, di ispirazione giapponese, rientra nella macro categoria del caffè con ghiaccio e sfrutta il principio a percolazione pour-over. Si tratta di un caffè filtrato a caldo in cui viene posto del ghiaccio nella caraffa che raccoglie la bevanda appena estratta raffreddandola immediatamente. Questo caffè viene quindi estratto a caldo e consumato freddo.

Cold Brew Coffee e Cold Drip Coffee

Il vero caffè estratto a freddo! La particolarità di questo metodo di preparazione è la temperatura dell’acqua con la quale si fa l’estrazione del caffè: puoi utilizzare acqua fredda, a temperatura ambiente o ghiccio che lentamente si scioglie. L’importante è non riscaldare l’acqua. Mentre per tutti gli altri metodi si utilizza una temperatura vicina all’ebollizione per estrarre velocemente tutte le proprietà del caffè, il Cold Brew sfrutta l’azione del tempo per sopperire alla bassa temperatura. Questo permette di mantenere inalterate le caratteristiche organolettiche del caffè, preservando anche i sentori più delicati e mantenendo un basso livello di acidità. A seconda del metodo di preparazione a gocciolio (Cold Drip) o a infusione (Cold Brew) sono necessarie da 4 fino a 24 ore. La buona notizia è che una volta pronto, il nostro estratto si mantiene alla perfezione fino ad una settimana. Sarà quindi sufficiente riporlo in frigorifero per averlo sempre a portata di bicchiere! Come anticipato il caffè estratto a freddo può essere consumato freddo, in purezza, diluito con acqua tonica o miscelato con altri ingredienti per gustosi drink e cocktail, ma anche gustato caldo con l’aggiunta di un po’ di acqua bollente. 

Sperimenta l’estrazione a freddo con BRRREWER, il primo Cold Drip Coffee Maker made in Italy

I benefici del Cold Brew

Come per l’estrazione a freddo dei succhi di frutta o la spremitura a freddo delle olive per gli oli più pregiati, il caffè estratto a freddo presenta molteplici benefici:

MINOR ACIDITA’

Uno studio condotto da Toddy, brand americano di Cold Drip Coffee Maker di grandi dimensioni, indica che il Cold Brew presenta un livello di acidità dal 50% al 67% inferiore rispetto ad un caffè estratto con acqua calda. Questo si trasforma in una maggiore digeribilità per il nostro stomaco.

PIU’ ANTIOSSIDANTI

Studi recenti mostrano che il caffè verde (i chicchi prima della tostatura) contiene molti antiossidanti. Buona parte di questi vengono inevitabilmente distrutti durante la tostatura, ma questo è il prezzo da pagare per ottenere uno spettro molto più ampio e intenso di sapori e aromi altrimenti impercettibili nel caffè crudo. L’estrazione a freddo mantiene inalterate tutte le caratteristiche del caffè tostato, compresi gli antiossidanti spravvissuti alla fase di tostatura.

DOLCEZZA

L’estrazione a freddo esalta la naturale dolcezza del caffè. Sentori fruttati e floreali, spesso coperti da note più amare delle preparazioni a caldo, vengono enfatizzati e valorizzati. Se sei solito zuccherare il tuo caffè è molto probabile che non ne troverai necessità all’interno del tuo Cold Brew. Questo aspetto si rivela inoltre molto interessante per l’utilizzo del caffè estratto a freddo come ingrediente in mixology, cucina e pasticceria.

PRATICITA’

Per la preparazione a freddo è richiesto un tempo più lungo rispetto a quelle a caldo, ma dopo aver estratto un lotto la bevanda si mantiene perfettamente inalterata nel frigo fino a una settimana. Quindi se ti piace avere il tuo caffè sempre disponibile senza la preoccupazione di doverlo preparare tutti i giorni, è sufficiente estrarre in una sola volta il quantitativo necessario per tutta la settimana.

VERSATILITA’

La stabilità nel gusto e nella corposità quasi liquorosa rendono il caffè estratto a freddo particolarmente versatile e adatto come ingrediente per  molte ricette come cocktail e bevande, gelati, torte e altre preparazioni di pasticceria, ma anche abbinamenti più curiosi in cucina come risotti e brasati.

 

Miti e realtà sul Cold Brew

MITO: IL COLD BREW DEVE ESSERE BEVUTO FREDDO

Realtà: Il concetto di “cold” risugarda solo la fase di preparazione. Il caffè estratto a freddo può essere gustato anche caldo grazie all’aggiunta di acqua bollente, latte o altre bevande vegetali mantenendo tutti i benefici.

 

MITO: IL COLD BREW E’ UNA BEVANDA ESTIVA

Realtà: La versatilità di utilizzo e di consumo sia freddo che caldo rendono il Cold Brew adatto ad ogni stagione. D’estate puoi beneficiare del suo potere dissetante abbinato con l’acqua tonica, mentre d’inverno può essere un ottimo compagno da degustare lentamente e in purezza come fosse un whyskey o un rhum. Tutto l’anno puoi stupire i tuoi ospiti con cocktail esclusivi o ricette di cucina e pasticceria.

 

MITO: HO BISOGNO DEL GHIACCIO PER FARE IL COLD BREW

Realtà: Puoi preparare il Cold Brew con acqua fredda di frigo o semplicemente a temperatura ambiente.

 

MITO: IL COLD BREW HA PIU’ CAFFEINA DI UN ESPRESSO

Realtà: A parità di caffè utilizzato (varietà e cultivar) l’estrazione a freddo presenta un livello di caffeina (contenuto assoluto) inferiore rispetto alle preparazioni a caldo: 100 mg/ml per il cold brew rispetto a 280 mg/ml per l’espresso e 40 mg/ml per il caffè filtrato a caldo.

Quello che cambia è il contenuto relativo di caffeina della tazza tenendo conto del quantitativo di bevanda. Per intenderci la dose di un caffè espresso è di 25 ml, vale a dire che il contenuto di caffeina di una tazzina sarà di circa 70 mg. Il caffè filtro si consuma solitamente in mug da 150 a 230 ml quindi la caffeina assunta può variare da 60 mg a 95 mg in base alla dose. La dose di cold brew è molto variabile a seconda se venga bevuto puro o miscelato. E’ quindi importante dosare il proprio consumo tenendo conto del contenuto assoluto (livello) di caffeina.

 

MITO: IL COLD BREW E’ MIGLIORE DEL CAFFE’ ESTRATTO A CALDO

Realtà: Anche se, lo ammettiamo, il caffè estratto a freddo è la nostra passione 😉 la questione è molto personale e dipende dal proprio gusto come per il vino e molti altri prodotti. Il miglior metodo di preparazione del caffè è quello che ti piace di più, il risultato in tazza che più rispecchia i tuoi gusti, indipendentemente da cosa le altre persone dicano. Fidati dei tuoi istinti e bevi ciò che ti piace bere, che sia estratto a freddo o a caldo.

Se hai dei dubbi oppure opinioni sul Cold Brew o per ognuno dei temi discussi in questo articolo, lasciaci un commento. Saremo felici di risponderti e confrontarci con te!

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *